Cara Enìa

A fusione non ancora ufficializzata si parla già dell’aumento degli stipendi per i dirigenti di Iren (la nuova società nata dalla fusione Enìa – Iride). Cifre importanti: un aumento che arriverà oltre il milione di euro per l’amministratore della nuova società.

E ai lavoratoria di Enìa cosa spetta? Anche a loro verrà raddoppiato lo stipendio?

E ai cittadini (che è meglio chiamara consumatori d’ora in poi) cosa viene in tasca? Perchè dobbiamo pagare con le nostre bollette stipendi d’oro per gli amministratori? Perchè quel denaro non viene investito sulle reti o semplicemente non può servire a ridurre le bollette?

La risposta è molto  semplice: perchè Enìa (e tra meno di un mese Iren) è una S.p.a. e non è più controllata dai cittadini. Siamo diventati semplici azionisti di una qualunque azienda che prima di tutto deve creare profitti con cui remunerare azionisti e dirigenti.

E i sindaci che potere hanno in tutto questo? Assolutamente nessuno. Si sono spogliati, o meglio hanno svenduto, il loro potere di controllo sui nostri beni comuni per un misero piatto di lenticchie…che ora ci tocca anche pagare!

Ed è così che i bene comuni diventano merce, è così che i nostri Comuni sono sempre più svuotati del loro ruolo di controllo sul territorio. E ci tocca stare a guardare.

Compensi ENIA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...