Mozioni respinte! Anzi no….

Ieri pomeriggio il Comitato Acqua Bene Comune si è dato appuntamento in piazza Prampolini davanti al municipio per un’azione di pressione nei confronti del Consiglio Comunale.

Dopo l’annuncio del respingimento delle mozioni di iniziativa popolare era necessario che il Comitato e i cittadini si facessero sentire per difendere la partecipazione democratica nella discussione sulla futura gestione dell’acqua a Reggio Emilia.

Con striscioni, bandiere e fischietti abbiamo presidiato l’ingresso del Municipio, all’interno del quale si svolgeva il Consiglio Comunale.

I consiglieri Olivieri (M5S), Nasuti (SEL), Vecchi e Rinaldi (entrambi PD) sono usciti dalla sala del Tricolore per incontrarci in Piazza.

Luca Vecchi, capogruppo PD, ha espresso chiaramente il punto di vista della maggioranza in consiglio: le mozioni andranno avanti. Pur condividendo l’operato del segretario comunale e della presidentessa del consiglio (che hanno di fatto bocciato i testi presentati), Vecchi ritiene importante discutere in consiglio comunale tali mozioni difendendo la loro radice popolare. Per questo ci ha assicurato che alla prossima riunione dei capigruppo, che si svolgerà domani, si attiverà per fare in modo che le mozioni vengano riammesse senza modifiche e che a presentarle in consiglio comunale siano proprio i cittadini e i rappresentanti del comitato, così come prevede la mozione di iniziativa popolare. Piccola nota di colore non indifferente, Vecchi ha riferito che queste posizioni sono condivise anche dal sindaco Graziano Delrio.

Resta misterioso e non chiarito il nodo Rebuttato, ovvero il comportamento del Segretario Comunale che il 5 settembre scorso ci ha dato indicazioni precise su come scrivere i testi presentati e che a distanza di due mesi ha deciso di respingerli per vizi formali. Un comportamento che non riusciamo a comprendere: mancanza di professionalità o pressioni ricevute dall’alto? Certo fa sorridere l’auto-giustificazione che lo stesso Rebuttato ha inserito nel testo in cui vengono bocciate le mozioni : “onde evitare che lo scrivente debba essere tacciato di bieco e inutile burocratismo, che oppone questioni meramente formali per bloccare l’espletamento, da parte dei cittadini, del proprio ruolo democratico…”. Come dicevano i latini excusatio non petitia, accusatio manifesta.

Tutto questo l’abbiamo ribadito al consigliere Vecchi: i cittadini non possono essere aggirati in questo modo, soprattutto dopo un incontro ufficiale con un funzionario pubblico. Riteniamo che l’accaduto sia di una certa gravità e pretendiamo che si faccia luce sulla vicenda. In caso contrario decideremo se attivarci per azioni di denuncia formale alle sedi competenti.

Terminata la discussione in piazza con i consiglieri, siamo saliti nella sala del Tricolore, dove dagli spalti abbiamo assistito imbavagliati ai lavori del consiglio comunale. Imbavagliati per denunciare simbolicamente il silenzio imposto ai cittadini sulle scelte riguardanti il futuro dell’acqua nella nostra città. La protesta silenziosa ha dato fastidio alla presidente Caselli che ha ritenuto necessario sospendere la seduta per una decina di minuti poiché non eravamo ammessi in aula “con il volto parzialmente coperto”.

E’ quanto meno triste constatare come la partecipazione attiva dei cittadini nelle scelte democratiche sia vissuta dalla politica locale: una minaccia piuttosto che la linfa vitale per la città. Un elemento da utilizzare solo a scopi elettorali quando la partecipazione viene sbandierata a suon di “reggiani, per esempio”, ma che non si traduce nella pratica quando il cittadino osa alzare la mano per fare domande sui temi fondamentali.

A questo punto non ci resta che attendere fiduciosi l’esito della riunione dei capigruppo di mercoledì.

Chiaramente pretendiamo coerenza con le promesse fatte ieri in piazza. In caso contrario l’appuntamento è per lunedì prossimo, sempre davanti al Municipio.

SI SCRIVE ACQUA, SI LEGGE DEMOCRAZIA!

Annunci

Un pensiero su “Mozioni respinte! Anzi no….

  1. mi congratulo per il lavoro che fate, leggere le poche righe che avete scritto a riguardo di questa vicenda MI DA FIDUCIA che non tutto è perduto… anzi ci troviamo oggi di fronte a vere, ma soprattutto concrete, sfide per la Libertà e il Diritto. E anche se talvolta pensiamo di essere in pochi, sono invece molti i cuori dei Giusti che stanno sorgendo e sorgeranno come fiori a primavera.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...